Finalmente si parte. Finalmente si torna a un punto cardinale, alla serratura di un mondo nuovo, a un cielo e terra che hanno mostrato e tenuto tutto, a un fondo che è vertigine di un nuovo fondo, ancora vertigine…Finalmente il ventre della vacca, finalmente l’India. E per la prima volta accompagnerò un medico ayurvedico e un gruppo di persone a una visione di loro stessi tramite l’immersione in altro, alto e basso insieme. Finalmente sentirsi di nuovo burro sotto a un coltello caldo, sapendo che Chi lo regge lo farà con maestria. Ne scriverò, qui…Om Shanti shanti shanti

Categorie: a ruota libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.