Come molti sanno, di quelli che mi conoscono personalmente e che leggono questo blog, è dalla fine dell’ anno scorso che Rajesh Shrivastava, medico ayurvedico ed esperto di yoga terapeutico, mi ha fatto l’ onore di venire a Pordenone, per consulenze ayurvediche e lezioni su yoga e Ayurveda.

Con lui abbiamo raggiunto una vetta che desideravo da tempo: la perfetta coordinanza tra professionalità-conoscenza ed eticità-umanità.

Dovrebbe essere scontato, normale, naturale che chi professa come medico abbia pazienza e compassione verso il genere umano.

E sopratutto chi sposa una filosofia olistica come è quella alla base dell’Ayurveda, in cui la Cura è sempre cura dell’anima in primis, giacché le sofferenze da lì sono iniziate e si sono solo in un secondo momento manifestate a livello fisico.

Bene; vi posso assicurare che non è così scontato né immediato, invece, che l’Ayurveda sia vissuta in prima persona come esercizio rigoroso di vigilanza su di sé per poter vivere in accordo con i suoi principi etici.

Rajesh Shrivastava vive l’ Ayurveda in prima persona e questo lo ha trasformato talmente tanto che la sua presenza è diventata curativa.

Ci sono persone che vengono da lui non perché abbiano problemi, ma perché hanno voglia di stare in sua presenza per un oretta, ed uscirne sollevati.

Io sono entusiasta di lui e come me lo sono tutti quelli che hanno provato a fare una consulenza con lui o hanno seguito una sua lezione.

Rajesh sarà qui, a Pordenone, la prossima settimana.

A differenza delle altre volte abbiamo ancora dei posti liberi: se fossi in voi ne approfitterei…

Categorie: Ayurveda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.